Tecniche di Roccia - Posizione omolaterale e compensi

montura

Posizione omolaterale


Descrizione dei segmenti corporei in posizione omolaterale

  •  Piedi - uno in appoggio-spinta, l'altro in bilanciamento. Il piede in appoggio è quello corrispondente alla mano principale, e la verticale passante per questa cade tra i due piedi.
  • Gambe - quella in appoggio è semiflessa, l'altra naturalmente rilassata ed in bilanciamento;
  • Bacino - è spostato sulla verticale del piede in appoggio;
  • Busto/spalle - sono inclinati in direzione della mano principale. La testa segue l'inclinazione del busto.

 

Focus

Questa posizione è generalmente più dispendiosa muscolarmente rispetto allo posizione a schema incrociato, anche se la rotazione del corpo sul suo asse verticale è gestita.

Approfondimento

Senza spostamento di bacino il modo più immediato per uscire dalla posizione omolaterale e riportarsi a schema incrociato, se possibile, è cambiare mano sull'appiglio principale. Un'altra soluzione possibile è di cambiare il piede in appoggio con quello opposto per riportarsi in posizione a schema incrociato. Con spostamento di bacino e passi dispari si passa dalla posizione omolaterale a quella incrociata.

Oltre a quella in bilanciamento ricorrono anche le posizioni omolaterali frontali in sfalsata e spaccata.

Questa posizione è ricorrente quando la mano principale si trova su appigli rovesci o verticali che andranno accoppiati o quando l'altra mano va ad incrociare sotto la mano principale.


  • 1

  • 2

  • 3

  • 4

  • 5

  • 6

  • 7

  • 8

  • 9


VERSIONE PDF PER LA STAMPA

  VISUALIZZA PDF