Attrezzatura e metodi - Uso della corda

montura

Stoccaggio della corda


  • 1 Corda a tracolla

  • 2 Parte della corda nello zaino e parte a tracolla

  • 3 Corda filata nello zaino

  • 4 Particolare corda filata nel sacchetto porta-corda

Sul busto della guida

La corda non utilizzata è avvolta in spire sul busto della guida. Il senso dell'avvolgimento deve garantire che, ogniqualvolta la corda non sia fissata all'imbracatura, una trazione inaspettata e accidentale avvenga sotto la spalla della guida e non sul collo. Dal nodo di legatura all'estremità, la guida inizia quindi ad avvolgere la corda passandola sul collo. Questo è il metodo di stoccaggio utilizzato comunemente dalle guide dell'area dolomitica ed è imposto dalla necessità di cambiare continuamente la lunghezza di corda utilizzata (5-20m) e quindi di averne a disposizione una grande quantità.

Nello zaino

La corda viene "filata" nello zaino in modo che possa essere estratta velocemente e senza intoppi. A questo scopo, negli ultimi anni sono stati sviluppati dei sacchetti "porta corda" in modo che lo sfilamento della corda avvenga indisturbato e che, al tempo stesso, si possa accedere allo zaino con comodità. La corda dallo zaino passerà sotto l'ascella per essere fissata all'imbracatura.

Rispettando il senso di avvolgimento della corda,alcune spire possono essere comunque avvolte sul busto. Questo metodo trova soprattutto impiego nelle salite su ghiaccio dove la corda viene utilizzata solo occasionalmente in tutta la sua lunghezza o nelle salite dove le lunghezze di corda sono particolarmente corte e la corda in eccesso non viene di norma mai utilizzata.

VERSIONE PDF PER LA STAMPA

  VISUALIZZA PDF